L'OLIO, QUESTO SCONOSCIUTO!

Guida

 

Qualche informazione più dettagliata sull'olio sarà sicuramente d'aiuto.

Le sigle come 15W40 indicano nello specifico un olio che mantiene dei determinati indici di viscosità in un ampio range di temperatura.
La dicitura SAE è la sigla dello standard, il 10 rappresenta l’indice di viscosità a -18°C, W rappresenta la parola “winter” (inverno), e 40 l’indice di viscosità a 100°C.

Gli olii motore si dividono in :
- OLIO MINERALE: è prodotto dalla raffinazione del greggio (il petrolio appena estratto)
- OLIO SEMISINTETICO: è prodotto da una base di olio minerale, con l’aggiunta di additivi chimici
- OLIO SINTETICO: è prodotto interamente per via chimica

Inoltre gli olii si dividono in:
- UNIGRADO: olio che mantiene un determinato indice di viscosità in un piccolo range di temperatura (oggi non più utilizzati in campo automobilistico).
- MULTIGRADO: quelli indicati dalle sigle di cui sopra. 5W40 10W40 15W50 etc etc

Gli additivi per migliorare l’indice di viscosità nei SEMISINTETICI: sono dei polimeri che vanno a stabilizzare i valori di viscosità, dato che la viscosità dell’olio è in stretta relazione con la sua densità, che va a variare in modo sostanziale al variare della temperatura..
Questi additivi sono di svariati tipi ed hanno ognuno una serie di qualità e caratteristihe che servono al migliramento ne esistono di detergenti e disperdenti, riduttori di attrito, fosfati di zinco, anti-ossidanti, anti-ruggine e corrosione, riduttori del punto di scorrimento, anti-schiuma e olio diluente.

L'OLIO SINTETICO contiene molecole uniformate, e non ha gli agenti inquinanti dell’olio minerale. Ha un maggiore potere di abbassamento della temperatura del motore, ha un migliore comportamento nelle partenze a freddo, evapora di meno, si ossida di meno, si oppone maggiormente all’usura del motore, ha un maggior potere lubrificante, aiuta a consumare meno benzina e genericamente aumenta le prestazioni del motore. Ha lo svantaggio di un prezzo di mercato molto alto...
L’unico svantaggio che ha è la sollecitazione alle vecchie guarnizioni, con conseguente trasudamento di olio. Non significa che rovina le guarnizioni, ma piuttosto che la forma molecolare più piccola riesce a riempire lentamente le parti di guarnizione rovinate (guarnizioni vecchie), fino a risultare in una specie di leggera trasudazione lungo quei punti.

DIFFERENZE TRA UN 10W40 SINTETICO E UN 10W40 MINERALE

Apparentemente due olii con gli stessi indici di viscosità sembrano uguali, ma ci sono altre caratteristiche nell’olio. Questa è una tabella della Amsoil, riguardante altri parametri di confronto:



Di seguito una delle più diffuse tabelle per la scelta dell'olio motore da parte dell'utente finale. Queste tabelle, basate sulla misura della viscosità, ma NON misura della viscosità stessa, sono approssimative e servono a dare delle indicazioni di massima per acquistare un olio che vada bene per il clima nel quale verrà usata la vettura.



Per le specifiche dell'API (American Petroleum Institute) basta leggere questa guida:
http://www.api.org/certifications/engineoil/categories/upload/motor_oil_guide_2010_120210.pdf ricordando che la S indica "SERVICE" e i motori a benzina e C "COMMERCIAL" quelli Diesel.
La guida è in inglese.


..................................................................... Remo & Reef

POSTILLA (thanks to Drake)

Per l'utilizzo sui motori VW, Gene Berg consigliava l'olio minerale, perchè essendo direttamente derivato dal petrolio, contiene parte di questo che serve a raffreddare le teste, in pratica diceva che con il sintetico il motore si raffredda nel basamento e si surriscalda nelle teste.
Questa l'idea del grande preparatore data su olii del suo periodo.
Con molta probabilità gli olii sintetici odierni hanno ricevuto additivi che aiutano la lubrificazione anche delle teste.
Altro problema che l'olio sintetico può dare, in un uso intensivo del motore e stress termico, la "frantumazione molecolare", chiamiamola così, del carter in magnesio che si può sfaldare leggermente al suo interno a causa proprio degli agenti chimici contenuti nell'olio, con le conseguenze che si possono immaginare di depositi e occlusioni.
Consigliare una lubrificazione a base minerale consente, infine, di salvaguardare paraoli e guarnizioni a seguito della differente misura delle molecole che compongono l'olio, ben più grandi di quelle di un olio full sint.


Autore della guida: tuttomaggiolino - Guida inserita Giovedì, 19/07/2012 - 19:34


Autore Messaggi
 

Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire guide in questa categoria
Non puoi modificare le tue guide in questa categoria
Non puoi eliminare le tue guide in questa categoria


Realizzato da Tortora Lucio

FAQ (Domande e Risposte)
Visualizza gruppi
Visualizza lista utenti
Contatta lo staff
Contatta il webmaster
Powered by phpBB
Credits