Storia ed evoluzione dei modelli 1302 e 1303

Guida

 

Ciao a tutti!
E' la prima volta che mi ritrovo a scrivere un articolo.
Onestamente spero di aver fatto un lavoro soddisfacente che riuscirà a rendervi più consapevoli del mezzo che avete e a cui rivolgete le vostre amorevoli cure!
Ho girovagato per il web alla ricerca di informazioni e di dati e questo è quello che sono riuscito a mettere insieme cercando di non fare il solito "copiaticcio".
Gradirei ricevere informazioni anche da voi in modo da poter rendere più ampia la guida al 1303!

Prima di iniziare ringrazio il mio amico Andrea1303 per la consulenza che mi ha dato nella la sezione tecnica.
Ringrazio voi per il tempo perso a leggere questa guida e per tutti i consigli e i dati che aggiungerete.
Ringrazio soprattutto il mio amato fratello wiko85!

BUONA LETTURA!



Storia ed evoluzione dei modelli 1302 e 1303.

Tutto ebbe inizio in America, ebbene si, forse non ci crederete ma tutto quanto ebbe inizio lì con la vendita dei maggiolini.
Nel vasto stato americano, a fine anni 60, la VW ne vendeva quasi 1 milione l'anno.
La Volkswagen era riuscita a lasciare il segno anche nel nuovo continente per quanto riguardava il come costruire macchine.
Basta pensare ai nuovi modelli di auto americane che si erano presentati sul mercato agli inizi degli anni 70.
Queste auto riprendevano le migliori idee della casa costruttrice tedesca: il costo assai ridotto e soprattutto il basso consumo di carburante che, a quei tempi, stava aumentando vertiginosamente.
MIGLIOR RENDIMENTO, MINOR COSTO: era questo il motto che le case del sol levante portavano avanti e per cui la VW fu costretta a cedere il passo.
Agli inizi degli anni 70 la nuova GOLF era entrata in produzione e la VW decise di riportare a nuova vita lo scarafaggio.
Nacque così un nuovo progetto basato su una caratteristica vincente: la comodità.
Il progetto era semplice e consisteva nel diminuire il costo del modello standard in modo da spingere i probabili acquirenti a liberare i magazzini da vecchi fondi invenduti e di investire in un nuovo modello.
La prima cosa che gli ingegneri della VW andarono a modificare fu il portabagagli anteriore, che venne reso più capiente grazie alla nuova posizione della ruota di scorta che passò da verticale ad orizzontale.
Praticamente con questa nuova idea si voleva portare il nuovo beetle ad avere un uso più sostanziale nella vita quotidiana.
Purtroppo il nuovo progetto si stava trasformando in un'impresa più grande del previsto e con un alto investimento di capitali.
Infatti il nuovo bagagliaio e il nuovo avantreno comportarono un rifacimento generale della struttura anteriore, a partire dai nuovi tamponi degli ammortizzatori, passando per la nuova sede di alloggiamento degli ammortizzatori e concludendo con i nuovi pannelli del muso!
Lo staff tecnico della VW si stava preparando ad assistere alla più grande spesa mai sostenuta sul maggiolino.
Il modello che ne risultò fu denominato 1302 (questo perché la SIMCA aveva già chiamato un proprio modello 1301).
Il 1302 fu commercializzato nelle motorizzazioni 1,6 Litri e da 1,3 Litri.
Per il mercato europeo le motorizzazioni furono le stesse anche se al 1,6 fu aggiunta la versione "S".
La campagna di commercializzazione riecheggiò nel mondo con lo slogan "Ecco a voi il nuovo 1302S 1,6. Il Beetle più comodo e più potente mai costruito".
In questo nuovo modello, come abbiamo detto, tutto fu concepito all'insegna della comodità.
Con lo spostamento della ruota di scorta in posizione orizzontale e il serbatoio del liquido tergicristalli spostato a destra, si ebbe un aumento del volume di carico addirittura dell’86% rispetto ai modelli precedenti.
Vedeva la luce il 1302 padre del nostro 1303.
Il passaggio dal 1302 al 1303 fu breve, infatti nel 1972…………….

1972
L'agosto del ‘72 vede l'inizio della commercializzazione del 1303 sul mercato internazionale.
Il 1303 viene introdotto nello stesso anno con 2 motorizzazioni: 1300 con 32KW/44 e 1600 da 37kw/50 con freni a disco anteriori.
Facilmente riconoscibile rispetto al 1302 per i grandi stop posteriori detti a "zampa d’elefante".
L'avantreno presenta un braccio oscillante in ghisa e un perno fuso uguale al 1302.
L'ammortizzatore attraverso tre perni che consentono l'attacco della testina della sospensione al gruppo fusello-ammortizzatore, la testina a sua volta è incastrata nel braccio oscillante.
I fari anteriori sono a tre viti come il maggiolino e il 1302, con una vite di mantenimento e due di regolazione.
Il sistema di aereazione del parabrezza è affidato a delle griglie adiacenti allo stesso.
I modelli prodotti in questo anno montano la dinamo al posto dell'alternatore.

1973
La famiglia del 1303 si ingrandisce ancora.
Nasce il 1303 con motore 1,2 litri con 25KW/34HP.
Questa è la versione economica del 1303, facilmente riconoscibile per i bumpers NERI.
Viene messo in commercio un allestimento che alla cifra di 265 DM forniva un pacchetto di migliorie.
Nel gennaio del 1973, così come era successo per il maggiolino, cominciano a nascere versioni speciali del maggiolone 1303.
Comincia a battere la strada il "Corridore giallo e nero" che, prodotto in solo 3500 esemplari, lo fanno diventare uno dei modelli più rari.
Alla fine dell'estate dello stesso anno usciranno i modelli speciali 1303 BIG e 1303 CITY, mentre ad agosto nasce la 2°serie del 1303.
Vengono apportate nuove sostanziali modifiche.
I fari ora sono con una sola vite all'esterno, la regolazione della parabola avviene a ghiera smontata. Cambia il sistema di sbrinamento del parabrezza. Le feritoie vengono sostituite da due bocchettoni di plastica situati agli angoli del cruscotto. Cambia anche la chiusura del cassettino porta strumenti che fino ad allora era stata di tipo rotativo. Il tachimetro presenta ora la sesta cifra di colore rosso ad indicare i 100 metri percorsi, le bocchette di aereazione sopra la radio sono regolabili anche in altezza e la spia passa dalla tipica forma circolare a una forma rettangolare che funziona anche da spia di freno a mano inserito.
Per il modello USA la spia è sdoppiata e indica anche il mancato allaccio della cintura di sicurezza.
Viene modificata la barra stabilizzatrice anteriore che ora appare più ampia a causa dell'aumento di carreggiata.
L'avantreno assume la definitiva forma del Mc Pherson con ancoraggio laterale dell'ammortizzatore. Vengono aggiornati gli interni.
Le macchine alzavetro passano dal tubo in ferro a quello in plastica per lo scorrimento della cremagliera. La tappezzeria dei sedili ora è rigata orizzontalmente e non più verticalmente.
Le bocchette di aereazione posteriore passano dal modello a compressione al modello griglia semplice.
Viene eliminato il supporto trapezioidale del paraurti anteriore.
Le staffe dei paraurti perdono di spessore e così come perde la qualità della cromatura dei paraurti
cambiano le feritoie di uscita delle staffe dei paraurti sino ad allora uguali anteriormente e posteriormente. Viene installata l'alternatore con regolatore esterno.

1974
Con l'anno 1974 ci stiamo ormai avvicinando al termine della produzione del nostro maggiolone berlina. Gli indicatori di direzione vengono integrati all'interno dei paraurti e ai lati della carrozzeria.
La scatola sterzo diventa a cremagliera e vengono modificati i due tiranti della sospensione.
Le staffe del cielo interno diventano 5 anziché 6.
Cambia anche il cofano anteriore, le curvature nei pressi della maniglia d'apertura diventano quadrate. Il codino viene allargato per favorire l'installazione del catalizzatore nei modelli USA.
In questo anno il 1303 venne sbalzato fuori dalle linee produttive per fare posto alla nuova Golf.
Viene installato l’alternatore a regolatore interno.

1975
E' l'ultimo anno di produzione del maggiolone 1303 nella sua versione berlina, la sua storia continuerà solo nella versione cabrio.
Ormai Volkswagen è sinonimo di Golf...


Autore della guida: Alex - Guida inserita Mercoledì, 24/08/2005 - 12:04


Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire guide in questa categoria
Non puoi modificare le tue guide in questa categoria
Non puoi eliminare le tue guide in questa categoria

Realizzato da Tortora Lucio

FAQ (Domande e Risposte)
Visualizza gruppi
Visualizza lista utenti
Contatta lo staff
Contatta il webmaster
Powered by phpBB
Credits